Chiesa del Portone - Senigallia


Organo Pinchi op. 422, 2002

 

Programma 

Meravigliose ispirazioni barocche

  

 

Johann Sebastian Bach 1685-1750
Dalla Cantata BWV 79: Nun danket alle Gott  (arr. V. Fox)

Johann Pachelbel 1653-1706
Ciaccona in fa

Georg Friederich Händel 1685-1759
Concerto in sol
I. Ouverture: The Lord is my Light
(da n.10 dei Chandos-Hymne arr. S. Lang)
II. Adagio
III. Andante
(dal concerto n. 1 in sol Op. 4 arr. M. Duprè)

Johann Sebastian Bach
Preludio e fuga in la BWV 543

Robert Schumann 1810-1856 
Da Sechs Studien in kanonischer Form für Orgel oder Pedalklavier”
Op. 56: Studio n. 5

Felix Mendelssohn Bartholdy 1809-1847
Preludio e fuga n. 1 in do Op. 47

Reynaldo Hahn 1874-1947
A Chloris (arr. R. Bonetto) 

Théodore Dubois 1837-1924
Toccata

  

Roberto Bonetto

Roberto Bonetto ha iniziato giovanissimo lo studio del pianoforte e successivamente quello dell’ organo, diplomandosi presso il Conservatorio di Musica di Padova in organo e composizione organistica con il massimo dei voti sotto la guida del M° Renzo Buja. Ha ottenuto in seguito il diploma in clavicembalo presso il Conservatorio di musica di Verona con il M° Danilo Costantini ed ha contemporaneamente proseguito gli studi di composizione con il M° Antonio Zanon, portando a termine il corso di contrappunto e fuga.

Ha partecipato a corsi di perfezionamento tenuti da celebri docenti quali Jean Langlais, Gaston Litaize, Daniel  Roth, Ton  Koopman, Emilia Fadini, approfondendo, in seguito, lo studio del repertorio romantico francese a Parigi con il  Naji Hakim. Svolge un’intensa attività concertistica con numerose esibizioni solistiche in  Italia, Austria (Statdpfarrkirche Graz, St. Blasius Salzburg), Germania (Kreutzkirche Bonn, Landsberger Orgelkonzerte Stadtpfarrkirche Maria Himmelfart, Ingolstadt, Münchner Philharmonia, Berliner Philharmonia, Kölner Philharmonia), Francia (Chatédral de Bourges, St. Eustache, Bordeaux, Alpe d’Huez), Svizzera (Chatédral de Lausanne, St. Peter und Paul Zürich), Danimarca (Helligaandskirken Copenaghen), Svezia (Linköpings Orgel Festival), Polonia (Arcicattedrale di Varsavia, Danzica), Spagna  (Bergara, Paesi Baschi, Tenerife), Portogallo (PORTO - International Organ Festival) e Giappone (International Organ Festival in Japan, Yokohama, Tokyo).

Come camerista ha lavorato con diverse compagini strumentali e corali, tenendo numerosi concerti soprattutto in duo e con il quartetto di ottoni  “Organa et Bucinae”. Nel 2007 è stato - ed è tutt’ora - uno degli otto organisti che, assieme a Jean Guillou, hanno interpretato la prima esecuzione mondiale de“ La Révolte des Orgues”, composta dallo stesso Guillou per 9 organi e percussioni. Ha effettuato inoltre registrazioni discografiche per l’etichetta “Rainbow” e per emittenti radiofoniche e televisive. E’ organista titolare al grande organo restaurato dell’ Abbazia di Isola della Scala ( VR ). E’ stato docente  presso i conservatori di Adria,  Alessandria, Cagliari e Bolzano.  Attualmente è, quale vincitore di concorso, titolare della cattedra di Armonia complementare e di Armonia ed Analisi presso il Conservatorio di Verona.

JSN Metro template designed by JoomlaShine.com

Su questo sito usiamo i cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su un qualsiasi link su questa pagina darai il consenso all'utilizzo dei cookies.