Chiesa del Portone - Senigallia


Organo Pinchi op. 422, 2002

 

Programma 

Insoliti divertimenti musicali

 

Teodore Lalliet 1837-1892
Terzetto Op. 22:
Introduzione (Moderato)
Andante maestoso
Rondò (Allegro moderato)

Jean J.  Charpentier 1734-1793
O Filii avec des Variations *                                    

Giuseppe Verdi 1813-1901
Capriccio per Fagotto e Organo          

Louis J.A. Lefebure Wely 1817-1869
Sortie *                                                                                                                  

Heinrich Molbe 1835-1915 
Amourette faunienne Op. 73
(Allegretto sostenuto)

Alfred Silver 1870-1934
Jubilate Deo *           

Eugene Jancourt 1815-1901
Concertino Op. 40

 

* per solo Organo

  

Trio Palladio

Michele Antonello
Oboe

Steno Boesso
Fagotto

Enrico Zanovello
Organo

Il TRIO ANDREA PALLADIO si forma all’interno della omonima Orchestra fondata e diretta fin dalla fondazione nel 1989 da Enrico Zanovello. I musicisti hanno spalle numerose esperienze artistiche, solistiche e di insieme in formazioni cameristiche ed orchestrali di chiara fama internazionale quali, Les Musiciens du Louvre, I Sonatori della Gioiosa Marca, l’Europa Galante, L’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, Concerto Koln ed altre prestigiose orchestre. Vantano una attività concertistica in tutta Europa, Stati Uniti ed America Latina, numerose le incisioni discografiche con programmi spesso in prima esecuzione assoluta per le etichette Tactus, Discantica, Ricordi, Brilliant. L’originalità dei programmi proposti è uno degli aspetti peculiari del Trio Andrea Palladio, l’ultimo CD prodotto Romantic Music, pubblicato dall’etichetta olandese Brilliant ha già riscosso un notevole successo presso la critica specializzata.

 

MICHELE ANTONELLO si è diplomato al Conservatorio di Castelfranco Veneto (TV) in Oboe nel 1989 con P.Brunello ed in Didattica della Musica nel 1996, con il massimo dei voti. Ha compiuto studi di musicologia presso l’Università di Bologna. Dal 2006 è stato primo oboe dell’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza. Suona inoltre con l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra “Da Ponte”, Cordia, I sonatori della gioiosa Marca, Irish Baroque Orchestra, Zefiro, Accademia di musica antica di Bologna, Budapest Festival Orchestra, ed altri. E’ stato invitato come solista, in stagioni concertistiche in Italia ed all’estero. Insegna Musica d'insieme per strumenti a Fiato presso il conservatorio di Cosenza

 

STENO BOESSO si è diplomato in fagotto al conservatorio di Padova e in Prepolifonia al conservatorio di Venezia, con conferimento di borsa di studio; ha frequentato il biennio di formazione professionale presso l’accademia “i Filarmonici di Torino”, grazie ad una borsa di studio CEE-UE. Ha vinto il concorso bandito dall’Orchestre de l’Opera de Lyon, diretta da J. Eliot Gardiner, per il ruolo di fagottista co-solista; nel periodo 1988-1993 partecipa a tutte le produzioni e a tutte le registrazioni discografiche prodotte dal Teatro. Nel 1997 vince il concorso per il ruolo di primo fagotto nell’ Orchestra del Teatro la Fenice di Venezia. Nel 2008 consegue il diploma accademico specialistico presso il conservatorio di Padova. Attualmente, nel campo artistico, è spesso invitato a collaborare in qualità di esecutore polistrumentista con i più importanti ensemble specializzati.

 

ENRICO ZANOVELLO, sviluppa la propria personalità artistica e musicale attraverso un percorso molto vario e ricco di esperienze; accanto ai diplomi d’organo e clavicembalo con Stefano Innocenti e Andrea Marcon segue gli studi universitari nella facoltà di Lettere e Filosofia all'Ateneo di Padova. La sua carriera artistica lo vede presente come concertista d’organo nei più prestigiosi festival europei e americani. Conduce una ricerca volta alla riscoperta e valorizzazione di compositori poco noti, lavora per l'edizione critica e la registrazione discografica in prima assoluta di opere come l’op. 3 di G.B. Grazioli, i Concerti di Giovanni e Gaetano Meneghetti, la Musica da camera di Gellio Coronaro ed altri.  Fonda e dirige fin dal 1989 l’Orchestra Barocca Andrea Palladio alla quale si affianca nel 2009 l’omonimo Coro. Con questa formazione è a capo di numerosi progetti musicali fra cui l’esecuzione dell’opera sacra per soli coro e orchestra di G. F. Handel del quale dirige al Teatro Olimpico di Vicenza, la prima esecuzione italiana dell’Anthem on the peace. All'Opera House del Il Cairo dirige in prima assoluta la pantomima Pantalone e Colombina di W. A. Mozart a seguito della rivisitazione ed edizione in tempi moderni della partitura. Numerose le collaborazioni con orchestre e direttori per l’esecuzione in veste di solista dei concerti per organo di Handel, Sammartini, Arne, Guilmant, Poulenc ed altri. Ha registrato 20 CD in veste di solista e direttore ricevendo premi e riconoscimenti da riviste specializzate europee come il premio "COUP DE COEUR" dalla rivista belga "Magazine de L'orgue" e il giudizio “eccezionale” dalla rivista Musica. E' docente titolare al Conservatorio di Vicenza. Ha curato la pubblicazione di musica italiana del settecento e ha inciso per la case discografiche Ricordi, Discantica e Tactus.

JSN Metro template designed by JoomlaShine.com

Su questo sito usiamo i cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su un qualsiasi link su questa pagina darai il consenso all'utilizzo dei cookies.