Chiesa del Portone - Senigallia


Organo Pinchi op. 422, 2002

 

Programma 

Louis Nicolas Clérambault (1676-1749)
Dalla “Suite du deuxième ton”
Plein jeu - Duo - Trio - Basse de cromorne - Caprice sur les grands jeux

Dietrich Buxtehude (1637-1707)
“Vater unser im Himmelreich” BuxWV 219
“Komm, heiliger Geist, Herre Gott” BuxWV 199

Johann Gottfried Walther (1684-1748)
Dal concerto n. 3 in si di A. Vivaldi
Allegro - Adagio - Allegro

Johannes Brahms (1833-1897)
Präludium Und Fuge In G-moll, Woo 10
Preludio-corale e fuga su “O Traurigkeit, o Herzeleid”

Johann Sebastian Bach (1685-1750)
Toccata, adagio e fuga in Do BWV 564

  

Ruggero Livieri

 

Ruggero Livieri si è diplomato in Organo e Composizione organistica con il massimo dei voti nel 1981, sotto la guida del M° Rino Rizzato, al conservatorio C.Pollini di Padova.
Dal 1978 svolge una intensa attività concertistica in qualità di solista, riportando sempre ampi consensi di pubblico e di critica.
Ha preso parte a Rassegne e Festivals nazionali e internazionali, ha suonato in dialogo con gruppi corali e strumentali. Ha tenuto concerti su prestigiosi organi della Francia, Austria, Germania e Danimarca. È risultato vincitore in diversi prestigiosi concorsi organistici. Ha ottenuto giudizi positivi e concerti premio frequentando Corsi ed Accademie nazionali ed internazionali di perfezionamento, tenuti da Maestri di fama mondiale. Nel giugno del 1990 ha conseguito "Le Prix de Virtuosité" presso il Conservatorio Superiore di Ginevra nella classe del Maestro Lionel Rogg.
Ha effettuato registrazioni per la casa discografica Phoenix e nell'estate 2014 ha presentato il suo CD intitolato "Bach e i prebachiani", lavoro realizzato con il contributo dell'associazione "organi storici in Cadore".
Ha insegnato in diversi Conservatori italiani, ed attualmente è titolare di Organo al Conservatorio Venezze di Rovigo. È Organista Titolare e Direttore Artistico della Cappella Universitaria del Collegio Don Mazza in Padova, dove ha registrato un DVD con musiche di Buxtehude, Walther e Bach, sull'organo Francesco Zanin, costruito nello stile degli strumenti barocchi della Germania del nord.

  

JSN Metro template designed by JoomlaShine.com

Su questo sito usiamo i cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su un qualsiasi link su questa pagina darai il consenso all'utilizzo dei cookies.